Torre Pozzelle a Ostuni: votiamo il nostro "luogo del cuore" - itOstuni

itOstuni

COSA VEDERE LO SAPEVI CHE

Torre Pozzelle a Ostuni: votiamo il nostro “luogo del cuore”

Torre Pozzelle Visuale 3 Ostuni

Le meraviglie di Ostuni ornano anche le sue coste. Oggi parleremo di una delle torri costiere più affascinanti del Salento: Torre Pozzelle. Eretta tra il 1565 e il 1569, questa torre è intrisa in un paesaggio a dir poco spettacolare. Cinque graziose calette di sabbia, alternate a scogli, costituiscono lo scenario che abbraccia la torre cinquecentesca.

Torre Pozzelle: un’immersione a tutto tondo tra i magici scenari di Ostuni

La torre aragonese conosciuta con il nome di ‘Torre Pozzelle’, si presenta per metà crollata, ma ciò nulla toglie alla sua incontenibile bellezza. Immersa in un’area ricca di biodiversità – attualmente protetta – Torre Pozzelle viene presentata anche sul sito di FAI tra ‘I luoghi del cuore’. Puoi votare Torre Pozzelle come tuo luogo del cuore così da portarla all’attenzione locale e nazionale. Ecco il link per votare https://www.fondoambiente.it/luoghi/torre-pozzella?ldc Quando si parla di questa, gli Ostunesi vi intendono non solo la torre aragonese, bensì l’intera area in cui essa è ubicata.

Torre Pozzelle Interno Ostuni Vigilia Natale 2017
Torre Pozzelle – Foto scattata nel Natale 2017 da Antonella Marchisella ©

Ossia un’area del litorale di Ostuni caratterizzata da mare limpido, calette di sabbia bianca, vicina a Costa Merlata e alla Baia dei Camerini. Macchia mediterranea e alte dune rendono l’habitat qualcosa di incontaminato e selvaggio. Un itinerario da non perdere è la costa da Brindisi a Torre Pozzelle.

Torre Pozzelle Visuale 2 Ostuni
Torre Pozzelle – Foto di Antonella Marchisella ©

Troverete infatti un susseguirsi di luoghi magici come Specchiolla e Torre Santa Sabina. E’ bene precisare che Torre Santa Sabina fa parte del comune di Carovigno. Quest’ultima, ai suoi visitatori, mostra una torre a forma di stella dagli spigoli che si orientano verso i punti cardinali.

Ostuni e il suo mare: meraviglie di Puglia

Non finirò mai di rileggere quei passi di Cesare Brandi che tanto mi hanno colpito e che spesso riporto. “Ero stato moltissime volte in Puglia, da quando c’ero passato la prima volta nel ’35 o nel ’36 […]. Il ritorno l’avevo fatto in aereo e allora fui colpito dall’aspetto della Puglia vedendola dall’alto. […] Ne ebbi un’impressione come di un quadro astratto, così piana e bordata dal mare non assomigliava a nessuna parte d’Italia”.

Torre Pozzelle in parte crollata
Torre Pozzelle in parte crollata – Foto di Antonella Marchisella ©

Nel libro ‘Puglia’ di Editalia egli aggiunge: “La primavera è una stagione di luce […]. La Primavera in Puglia è un’alba senza fine”. Ostuni rappresenta egregiamente il volto di Puglia. Il suo immenso biancore, la luce che colpisce gli occhi, i colori e l’odore dei suoi fiori rampicanti, la notte così quieta e leggiadra di stelle. Le coste di Ostuni fanno da splendida cornice a un luogo così pregno di meraviglia.  

I ginepri secolari e le insenature mozzafiato di Torre Pozzelle: patrimonio naturalistico unico

“Juneprus” (acre) è l’aroma che le bacche di ginepro conferiscono ai cibi. Verde forte le sue foglie, i fiori quasi impercettibili, gialli o verdi, celati tra le foglie e portati dalla primavera. Le bacche sono blu, all’incirca. Utilizzate per la realizzazione di liquori (ricordiamo tuttavia che non in tutte le specie di ginepro le bacche sono commestibili). Il profumo intensissimo dei ginepri spicca tra le dune di Torre Pozzelle rendendo ancor più forte la preziosità del luogo.

Torre Pozzelle a Ostuni: votiamo il nostro “luogo del cuore” ultima modifica: 2020-12-13T17:38:20+01:00 da Antonella Marchisella

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x